Trani incontra Leonardo da Vinci

28 Aprile 2019

Un’ occasione da non perdere a Trani, il 2 maggio, giorno in cui ricorrono i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, in cui sarà possibile ammirare la più maestosa balestra al mondo funzionante. Con i suoi 22 metri di lunghezza e 24 metri di arco sarà posizionata in Piazza Re Manfredi, ai piedi del castello federiciano e della Cattedrale.

La balestra sarà azionata pubblicamente a partire dalle 18,30 quando sarà scagliata una palla infuocata verso il mare della perla dell’Adriatico.

La balestra gigante, realizzata dall’ingegnere Giuseppe Manisco su disegno del grande scienziato del Rinascimento a 5 secoli dalla scomparsa Leonardo da Vinci, ha un peso di 4 tonnellate e mezzo e sarà visitabile gratuitamente dal 30 aprile sino al 10 maggio 2019.

Tratta da un disegno a sanguigna e inchiostro, custodito nei fogli del prezioso Codice Atlantico dell’Ambrosiana di Milano, la balestra gigante non venne mai realizzata dal genio ma solo progettata. Per questo l’ingegnere salentino, appassionato delle macchine leonardesche, ha deciso di riprodurla a dimensione reale, seguendo pedissequamente proprio le indicazioni del grande scienziato anche per le dimensioni.

La struttura è completamente fatta in in legno, in sezioni lamellari, montata su 6 ruote per il movimento e costruita in maniera totalmente artigianale.

Sicuramente la grandezza della balestra gigante stupirà coloro che avranno la possibilità di visionarla, incutendo anche un po’ di timore, proprio come lo stesso Leonardo affermava nel “Codex Atlanticus (foglio 149r) poiché balestra gigante, aumentando la gittata del dardo, avrebbe creato panico e spavento fra i nemici

Questo evento straordinario, rientra nell’ambito delle iniziative organizzate dal Palazzo delle Arti Beltrani, per le celebrazioni del grande genio di tutti i tempi, cominciate dal 6 aprile con l’inaugurazione della mostra “Il Genio. 500 anni di meraviglia”. Sino al 30 giugno, infatti, dal martedì alla domenica, dalle ore 10.00 alle ore 18.00, si potrà ammirare l’ingegno visionario e proteiforme di Leonardo da Vinci, attraverso 40 macchine da guerra e non, parte della collezione dell’ingegner Manisco, costruite secondo appunti e disegni dei codici leonardeschi.

La mostra è organizzata in collaborazione con CREATTIVAmens e con il Centro Culturale Polifunzionale della città di Trani di Palazzo Beltrani, e gode dei patrocini della città di Trani, Teatro Pubblico Pugliese, Festival internazionale Castel dei Mondi, Ordini degli Ingegneri e Architetti della BAT, e vede la partecipazione del Liceo Artistico Federico II Stupor Mundi di Corato, dell’IISS Aldo Moro di Trani e del Liceo scientifico statale Valdemaro Vecchi di Trani.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *